Logo_ParcoPollino

Parco Nazionale del Pollino

Il Parco Nazionale del Pollino, si estende nelle provincie di Potenza, Matera e Cosenza, la sua superficie sfiora i 200.000 ettari ed il suo territorio montuoso comprende 3 rilevi principali, il massiccio del Pollino, i monti dell’Orsomarso ed il monte Alpi mentre le cime principali sono:

  1. Serra Dolcedorme (2.267 mt.)
  2. Monte Pollino (2.248 mt.)
  3. Serra del Prete (2.180 mt.)
  4. Serra delle Ciavole (2.130 mt.);
  5. Serra di Crispo (2.053 mt.)

Il terreno dal punto di vista geologico è costituito da rocce calcareo dolomitiche ma anche da rocce di sedimenti marini come argille, marne e arenarie, proprio per questo motivo qui si trovano molti fossili esposti che sono visitabili all’interno del parco nella valle del Mercure ma non solo.

Citiamo ora alcuni luoghi da non perdere:

  1. Grotta del Romito
  2. Castello aragonese di Castovillari
  3. Castello di Valsinni
  4. Centro storico di Laino Castello
  5. Chiesa di S. Maria di Costantinopoli a Papasidero
  6. Santuario a Laino Borgo
  7. Santuario delle Armi a Cerchiara
  8. Santuario della Madonna del Pollino a San Severino Lucano

Nel parco sono presenti diverse fasce di vegetazione, come la macchia mediterranea ma anche querceti aceri e castagneti, poi troviamo il faggio e l abete bianco sopra ai 1200 m, più sopra ancora troviamo il Pino Loricato che in primavera ci regala la genziana il narcisio e le orchidee.

Molti sono anche i nostri amici animali che animano il parco, possiamo trovare gatti selvatici, i lupi le lontre i cervi anche se da poco reintrodotti ed il capriolo, se si è fortunati inoltre si possono vedere anche le poiane i picchi e l’aquila reale.

I fiumi del parco:

Molti sono i fiumi presenti nel parco, gole profonde e ampie vallate ne caratterizzano il suo territorio per un panorama mozzafiato, dove si possono anche fare attivita sportive come il rafting.

Il Parco del Pollino è inoltre molto conosciuto per le sue erbe officinali vista la qualità del suo territorio e la ricca presenza di esse che da sempre l’uomo ha usato per curarsi, il suo territorio ancora oggi costituisce un sistema ecologico ancora invariato e crea una situazione ideale per far crescere queste piante medicinali in modo prosperoso al suo interno.

Vediamo ora un elenco di erbe che troviamo nel parco:

  1. Aneto
  2. Carlina
  3. Camomilla
  4. Carota
  5. Edera
  6. Fragola
  7. Lavanda
  8. Malva
  9. Menta
  10. Origano
  11. Ortica
  12. Pervinca
  13. Primula
  14. Pungitopo
  15. Rosa canina
  16. Rosmarino
  17. Salvia
  18. Timo

… sicuramente ne abbiamo dimenticate alcune.

Siamo sicuri di avervi fatto venire una sana curiosità … la visita al parco merita con tutto ciò che può offrirci !!!